Settimana Biblica 2014 – Un solo pane, un solo corpo

Diocesi di Rimini – Servizio di Apostolato Biblico

XVI Settimana Biblica Diocesana 29 settembre – 2 Ottobre 2014

Un solo pane, un solo corpo.

Eucarestia e Chiesa nella prima Lettera ai Corinzi

In una comunità contraddistinta dalla varietà e vivacità dei carismi, ma anche segnata da profonde separazioni di carattere sociale e culturale, Paolo fonda la comunione ecclesiale sul pane spezzato, che rende unico il corpo della Chiesa (10, 17). Il confronto culturale e religioso con il mondo ellenistico della fiorente città di Corinto poneva delle sfide nuove all’annuncio del Vangelo e alla comunione ecclesiale.  Paolo fa riferimento alle tradizioni bibliche (cfr. 10, 1-6) ed apostoliche (cfr. 10, 15-17; 11, 23-25) che richiamano i sacramenti, ed in particolare l’Eucarestia,  per rispondere a urgenti e complesse questioni in modo coerente con il suo Vangelo.

Quali criteri guidano il discernimento di Paolo, nell’attualizzare queste tradizioni? Quale immagine di Chiesa emerge dalla lettera, anche in relazione all’Eucarestia? Infine quale rapporto tra l’annuncio del Vangelo (cfr. c. 9), che è al cuore del ministero apostolico di Paolo, e la vita della comunità ecclesiale, fondata sui sacramenti e caratterizzata da vari carismi (cfr. cc. 10-12)? Approfondire queste questioni può aiutare anche le nostre comunità a discernere le vie dell’annuncio di fronte alle sfide complesse del nostro tempo.

 

Programma:

 Lunedì 29 Settembre – ore 21

Forti e deboli, ricchi e poveri in un unico corpo

(1 Cor 8, 1 – 11, 34). Una Chiesa caratterizzata da sensibilità diverse in riferimento alla cultura del proprio tempo rischia di dividersi in fazioni contrapposte, anche a causa di sterili dispute. Paolo trova nell’eucarestia la garanzia di unità della Chiesa e nella carità il principio guida per operare il discernimento nei casi concreti.

Mirko Montaguti – Docente di Lettere Paoline presso l’ISSR “A. Marvelli” di Rimini

 

Martedì 30 Settembre – ore 21

Il Vangelo è la mia ricompensa

(1 Cor 9, 1 – 27). Paolo, pur avendo diritto al mantenimento materiale da parte della comunità, come gli altri apostoli, non si è voluto avvalere di questa ricompensa, per evitare possibili fraintendimenti. La ricompensa per Paolo è nel Vangelo, attraverso un annuncio gratuito che lo rende partecipe in prima persona. Il suo guadagno non sono i soldi, ma le persone, di cui egli si fa servo e amico. Giudeo per i giudei, pagano per i pagani, debole per i deboli, Paolo si fa tutto a tutti, per salvare ad ogni costo qualcuno.

Guido Benzi - Docente di Pentateuco presso la Pontificia Università Salesiana

 

Mercoledì 1 ottobre – ore 21

Cristo è una roccia spirituale, che nutre e disseta

(1 Cor 10, 1 – 22). L’idolatria presente nella cultura umana, ossia l’adorazione delle cose del mondo come se fossero Dio, è una tentazione permanente per il popolo di Dio fin dai tempi dell’Esodo e del cammino  nel deserto. Solo il continuo nutrimento di Dio con la manna e l’acqua che scaturisce dalla roccia, rendono possibile la vittoria. Per Paolo questa roccia è Cristo e l’acqua e la manna sono i sacramenti che Egli ha donato alla sua Chiesa.

Davide Arcangeli – Docente di Sinottici e Atti degli Apostoli presso l’ISSR “A. Marvelli” di Rimini

 

Giovedì 2 ottobre – ore 21

La Chiesa che nasce dal Vangelo

In attesa del prossimo sinodo sulla famiglia, che dovrà approfondire complesse questioni di carattere morale e sacramentale, la Chiesa è invitata da papa Francesco a fare dell’annuncio il cuore della sua missione e del suo discernimento. Anche per Paolo l’annuncio del Vangelo è al cuore del discernimento pastorale sulle questioni che i Corinti gli hanno sottoposto e che hanno a che fare con il rapporto tra la Chiesa e il mondo in cui vive.

Dario Vitali – Docente di Ecclesiologia presso la Pontificia Università Gregoriana

 

La partecipazione alle serate è libera e gratuita (il costo della cartellina, per chi la desidera, è di 5 euro).

È gradita una pre-iscrizione presso la segreteria dell’UCD (tel. 0541-1835105)

 

Laboratori per Centri di Ascolto del Vangelo:

La Settimana Biblica 2014 intende offrire esperienze di lettura popolare della Parola di Dio, rivolte ad accompagnatori di centri di ascolto del Vangelo, catechisti, operatori pastorali e tutti coloro che hanno desiderio di apprendere un metodo semplice e profondo di lettura comunitaria della Bibbia.

I laboratori di lettura popolare si terranno lunedì 29 settembre, martedì 30 settembre e mercoledì 1 ottobre dalle ore 18.45 alle ore 20.00 nei locali della curia vescovile. Con chi lo desidera, si terrà un buffet alle ore 20.00, in attesa della conferenza serale.

Per la partecipazione ai laboratori è necessaria una iscrizione gratuita attraverso il sito o presso la segreteria dell’UCD. È necessario portare con sé una Bibbia.

Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.settimanabiblica.it

 

Scarica il depliant in pdf

Comments are closed.

Archivio News