Itinerario Quaresimale: “Io credo aiuta la mia incredulità”

Presentazione

Le Meditazioni Quaresimali di questo anno pastorale saranno incentrate sulla Professione di fede dei cristiani, vale a dire sul Credo (o Simbolo apostolico). In esso sono condensati i fondamenti della fede che la stessa comunità apostolica ha consegnato alla Chiesa delle origini.

Dal III secolo è diventato usuale per il catecumeno recitare la confessione come testo unitario, mediante il quale egli confessa dinanzi alla comunità raccolta in assemblea la sua intenzione di affidarsi a Dio. Nel momento in cui il catecumeno viene battezzato, entra in comunione con Cristo, muore e risorge con lui: muore l’uomo vecchio per lasciare il posto all’uomo nuovo. Ancora oggi la liturgia pasquale porta le tracce di questa grande veglia battesimale, e la storia del Credo è in fondo un ampliamento della formula battesimale.

La confessione di fede è anzitutto espressione della fiducia e della relazione vitale dell’uomo con Dio; ogni simbolo-parola diventa il punto più alto di incontro dell’umanità con Dio, una rivelazione del mondo spirituale che tramite esse si esprime. Nello stesso tempo questo Simbolo apostolico costituisce anche l’inno di lode e di esaltazione dell’opera di Dio-Trinità, una perfetta sintesi delle verità fondamentali della fede cristiana.

Oggi siamo chiamati a riscoprire insieme il senso di questa antica professione di fede, come orientamento della vita cristiana nel mondo, come sigillo della propria vocazione battesimale che ci pone nel mondo da autentici testimoni della Bellezza pasquale.

+ Francesco Lambiasi

 Scarica programma Quaresimali 2012

 

Comments are closed.

Archivio News