Storia dell'istituto

L’Istituto di Scienze Religiose “A. Marvelli” viene istituito ufficialmente dalla diocesi di Rimini nel 1986, in accordo con la Conferenza Episcopale Italiana, che ha verificato annualmente la validità dell’operato scientifico e ne ha riconosciuto a tutt’oggi la  legittimazione formale, ai fini del riconoscimento giuridico del Diploma in Scienze Religiose (10 luglio 1993). Tuttavia l’avvio della formazione teologica è molto antecedente e risale agli anni successivi alla conclusione del Concilio Vaticano II. L’esperienza di una proposta sistematica di studio assume poi una più precisa configurazione nel novembre 1977, quando la nostra Diocesi decise di avvalersi di una Scuola Diocesana di Teologia, rivolta in modo particolare ai fedeli laici.

A seguito della definizione del nuovo Concordato, nel 1984, nasce l’esigenza di creare ambiti di formazione teologica legalmente riconosciuti e con programmi approvati dalla CEI, in grado di qualificare e abilitare i laici all’insegnamento della Religione Cattolica nella Scuola Statale. Questa nuova situazione storica determina anche nella nostra Diocesi il necessario passaggio dalla Scuola di Teologia all’Istituto di Scienze Religiose (ISR), con la relativa revisione dei piani di studio e l’istituzione di uno specifico indirizzo pedagogico didattico.

Dal 1986 all’anno accademico 1997-98 il piano di studi dell’Istituto è rimasto invariato su una configurazione quadriennale (un I anno propedeutico a cui faceva seguito un Triennio teologico). Dall’anno accademico 1998-99 ad oggi, sulla base di una richiesta di riordino proposta dal Consiglio di Istituto e concordata con l’Ufficio Nazionale della CEI per gli Istituti di Scienze Religiose, si è giunti ad una nuova configurazione del piano di studi che, pur mantenendo il monte ore previsto dalla normativa (306 ore annue), ne configurava diversamente l’impianto, strutturato su tre anni e non più su quattro, sulla base di un’attenta valutazione dei risultati conseguiti, della tenuta complessiva del percorso didattico e delle nuove esigenze formative.

Il mutamento avvenuto negli ultimi anni, in particolare la svolta dalla formazione teologica finalizzata principalmente alla prospettiva didattica per l’insegnamento della Religione Cattolica (IRC) all’emergere progressivo di una nuova e più variegata domanda formativa di natura pastorale, culturale e spirituale, hanno poi sollecitato ulteriori rinnovamenti anche di carattere metodologico e strutturale, fino all’attuale approvazione del nuovo ISSR da parte della Congregazione per l’Educazione Cattolica (2006).

Oltre a garantire un progressivo miglioramento qualitativo delle attività ordinarie per il conseguimento del Diploma, negli ultimi anni l’Istituto ha arricchito e perfezionato il percorso di formazione teologica con la proposta di specifici seminari monografici di ricerca, seminari di Teologia Pastorale, Convegni, conferenze e incontri pubblici. L’intento di queste proposte è stato quello di accrescere e qualificare la formazione permanente, ma anche di promuovere, entro e fuori l’ambito ecclesiale, un serio confronto culturale su alcune questioni cruciali riguardanti l’esperienza viva della fede nell’attuale contesto culturale.

Dal Febbraio 2010 la Congregazione per l’Educazione Cattolica della Santa Sede Vaticana ha approvato l’istituzione del biennio di specializzazione presso l’ISSR “A. Marvelli” della Diocesi di Rimini, consentendo un percorso formativo completo nelle Scienze Religiose. Questa straordinaria opportunità ci consente di dare avvio, dall’Ottobre 2010, a una nuova esperienza di formazione e ricerca di livello universitario. I due indirizzi riconosciuti riguardano settori distinti: l’indirizzo Pedagogico-Didattico/Pastorale e  quello dell’Arte sacra e turismo religioso.