Cercando le 7 chiavi. Antoni Gaudì artista e mistico

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose “A. Marvelli” e

Il Ponte. Settimanale cattolico della Provincia di Rimini

in collaborazione con IcaroTv (Icaro Communication) e

con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Rimini

sono lieti di invitarvi alla proiezione del Documentario

Cercando le 7 chiavi.

Antoni Gaudí artista e mistico

di MASSIMO MANSERVIGI

La proiezione, che sarà aperta anche ad ospiti esterni, si terrà

Mercoledì 15 Maggio 2013 alle 20,45

presso la Sala-Teatro del Seminario Vescovile

(Ingresso dall’ISSR “A. Marvelli” – Via Covignano 265, Rimini)

Sarà presente il Regista

 

 

Presentazione

«Un breve viaggio nel cuore e nella mente di un genio cristiano». Così Don Massimo Manservigi ha definito Cercando le 7 chiavi alla Radio Vaticana, il giorno dopo la premiazione al Festival Internazionale del Cinema Cattolico, tenutasi nei Musei Vaticani il 5 luglio 2012, che lo ha visto vincitore nella sezione documentari. Unico italiano nell’intera lista delle nomination, e in concorso anche come miglior regista. Realizzato in collaborazione con la Diocesi di Barcellona, il documentario sul più famoso architetto catalano ha come obiettivo quello di aiutare a comprendere un aspetto che finora è rimasto sconosciuto al grande pubblico: la sua fede personale.

«Esistono tantissimi documentari sulla Sagrada Familia, quello che ancora mancava era un’opera che aiutasse tutti a comprendere le ragioni profonde che hanno portato questo artista della materia a realizzare opere di così struggente e spirituale bellezza».

«Il titolo non è casuale: le sette chiavi sono i punti di vista con i quali ci si può affacciare all’arte di Gaudì; sette anche le entrate della basilica, stesso numero dei Sacramenti».

«Antoni Gaudí ha lavorato alla Sagrada Familia non semplicemente come ad un’opera d’arte ma come ad una missione: era la vocazione della sua vita. Anche se consapevole che non l’avrebbe completata, e pertanto prevedendo l’intervento delle generazioni future, egli volle indicare con forza la direzione del suo sviluppo e i temi spirituali che avrebbe dovuto rappresentare. Per questo ritengo che far comprendere la spiritualità di Gaudí sia come mostrare la cattedrale che egli si portava nell’anima, di cui la Sagrada è la versione in pietra».

Il video, nel quale si alternano interviste a studiosi e conoscitori di Gaudì a riprese effettuate alla Sagrada Familia, si avvale della collaborazione di alcuni tra i più importanti specialisti, come Josep Tarragona, biografo di Gaudí per la causa di beatificazione; Jordi Faulí i Oller, architetto direttore dei lavori; Etsuro Sotoo, famoso scultore giapponese che si è convertito lavorando alla Sagrada e di cui il documentario riporta la forte testimonianza; M. Antonietta Crippa, ordinario di Storia dell’architettura al Politecnico di Milano e curatrice di tante pubblicazioni su Gaudì architetto e credente; e molti altri interventi di alto livello qualitativo.

 

Don Massimo Manservigi si avvicina al cinema a metà anni ’90, quando inizia a muovere i primi passi nella critica cinematografica. Collabora a diverse produzioni di Pupi Avati, è tra i fondatori di Tv Sat2000 e il lungometraggio “Baldassarre” viene presentato al Giffoni Film Festival di Salerno.

 

Cercando le 7 chiavi. Antoni Gaudí artista e mistico

Regia di Massimo Manservigi, assistenti alla regia Tiziano Giardini e Nikodema Babula, montaggio di Riccardo Garattoni, sceneggiatura
Peio Sanchez Rodriguez, da un’idea di Josep Maria Terragona, fotografia Massimo Manservigi, grafica di Laura Magni, consulenza musicale e arrangiamenti di Maurizio Pagliarini. Coproduzione Miped-Docete, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Barcellona. Italia 2011, 70 min.

 

Per informazioni contattare la Segreteria organizzativa: Istituto Superiore di Scienze Religiose “A. Marvelli”, via Covignano 265, Rimini. Tel. e fax 0541-751367; segreteria@isrmarvelli.it

 

Scarica l’invito in pdf

Comments are closed.

Archivio News